lunedì 2 marzo 2015

[ IL RITO "D" SABATO MATTINA ] ...e la poesia-collage...



Adoro il sabato mattina.

Ha l'energia dell'attesa che diventa gioia.
Lo spazio dei giochi dove tutto è possibile.

E' il ripetersi, ogni volta, 
di quella gioia esplosa.

Il sabato mattina 
che pervade ogni angolo della città di Alba.
è il brulicare del mercato, formicolio di gente,
stimolo per i sensi, gioia per il palato.

Il sabato mattina è un rito.
Ed ogni rito porta con sè un ricordo di antica sacralità.

Senza scomodare troppo gli antichi 
e l'importanza dei loro rituali,

il sabato mattina rappresenta per me
un istante sempre unico
sempre uguale
rassicurante, atteso.
 
Se fosse uno spazio
sarebbe un bar del centro o il tavolo di cucina

Se fosse un momento sarebbe la colazione

Se fosse uno stato d'animo sarebbe la calma

Se fosse un profumo sarebbe quello di caffè.

Se fosse una lettera sarebbe la D maiuscola.

 Perchè la D maiuscola?

Perchè non è sabato senza l'inserto

(il magazine settimanale allegato al quotidiano nazionale)







Mi gusto ogni singola pagina, 
come il singolo gesto di un rito.

Con calma, gratutudine e curiosità.

Mi soffermo sull'articolo di Arianna Huffington,
sempre saggia e moderna, 
sull'ironia ed il sarcarso di Vittorio Zucconi
fino ad arrivare al sofisticato e non-convenzionale
Oroscopo di Marco Pesatori.

  Ma QUESTA VOLTA,
vengo letteralmente rapita dall'editoriale a pag.144

grazie al servizio fotografico 

Wow!
Che luce!
Che colori!
Che atmosfera!








E così, a sorpresa, 
è partita anche l'ispirazione!

...e quando la Musa arriva va subito accolta
senza se e senza ma!

Bastano pochi strumenti:
forbici, colla e
cartocini neri

... e via, 
pronta a cavalcare il flow!







Sperimentare la potenza del collage.

Lasciarmi chiamare dalle singole parole.
Pagina dopo pagina.

Notarle in mezzo alla pubblicità di un profumo,
nascoste nelle righe di una didascalia
o nel titolo di un articolo.

Le parole hanno una forza magnetica straordinaria! 
Basta lasciarsi catturare...






Lascio che accada la magia del collage.
Le ritaglio con cura. 
Una ad una.
 
Sospendo ogni giudizio, 
lascio andare ogni retro pensiero.
 
 E quelle parole ritagliate
magicamente trovano il loro posto nelle foto
fino a formare, lentamente,
una armonica indecifrabile sequenza.

 Finalmente GIOCO. 

...ed il gioco è fatto!





Poesia - Collage n.1






Poesia - Collage n.2





 Poesia - Collage n.3







 Sì...

Ogni tanto,
 ricordiamoci di GIOCARE!


Buona settimana!


 
***



[L'ispirazione arriva ma deve trovarti al lavoro]

Pablo Picasso

 



6 commenti:

  1. Sono splendidi :)
    Io adoro l'arte del collage e mi riprometto spesso di "ritagliarmi" del tempo e dedicarmi a questo, ma non riesco mai, mannaggia :)
    Buon inizio settimana :)

    Rock'n'Giu Blog
    Rock'n'Giu Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, come ti capisco Giulia!
      ...per fortuna sto lentamente imparando che quando l'ispirazione arriva bisogna davvero trovare il modo di lasciarle lo spazio che merita perchè possa ex-primersi...
      Grazie per commento e Buona Settimana!
      Barbara

      Elimina
  2. Anch'io vivo il sabato come l'hai descritto tu. E per me il sabato il tempo è dilatato al massimo, è potenzialità senza limite. Grazie per avermi ricordato di giocare. Bellissime le tue poesie collage !

    RispondiElimina
  3. Mmmmmm che ideona!!!!! Pomeriggio provo subito!!!!! :)

    RispondiElimina
  4. Sei geniale mia carissima Barbara, geniale, poetica, straordinaria ... prometti ... non cambiare mai !
    Un bacio e grazie per tutto quello che ci doni, buon prosieguo di settimana romantica amica mia
    Dany

    RispondiElimina
  5. ...leggo i tuoi post tutto d'un fiato riesce a sorprendermi sempre...quanto alla visione del sabato...beh Leopardi ci ha visto bene in questo
    ;)))

    un caro saluto

    giulia

    RispondiElimina

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!