giovedì 13 marzo 2014

[ ALBERTO LATTUADA ] ...omaggio ad un grande maestro...



Questo non è un libro.

E' un diario di scuola.

E' uno sguardo divertito inondato di ironico stupore.

E' lo spettacolo pirotecnico del talento.

 E' il palcoscenico della bellezza nelle pose e nei gesti.


E' l'armadio di una donna dal fascino eterno.

E' un viaggio acquerellato nello Stile.

E' il tratto inconfondibile di un grande Maestro.



Alberto Lattuada

"Progetti di scuola" 
ed.Skira



"..dedico questo "registro" a tutti gli allievi che hanno avuto la pazienza di seguirmi, ed anche agli eterni adolescenti che - come me - amano i libri illustrati " Alberto Lattuada





Ricordo la sua mano.
Tremava di talento.
Lui non disegnava sul foglio.
Lui era "dentro" il foglio.
Attore sul palcoscenico






















Donne dal fascino innato  
ritratte in pose d'altri tempi
da angolature singolari.
Con un dettaglio inconfondibile. 
Lo sguardo.
















Sì, 
il Maestro Lattuada 
sarà per sempre in quello sguardo.
 Carico d'eternità.

  
 


















"Credo di aver aggiunto anche una piccola scintilla d'amore,
nascosta fra le righe e i segni più o meno riusciti,
fra le sbavature e le macchie di colore." Alberto Lattuada 
 




Illustrazione di Alberto Lattuada in occasione della Sfilata e Tesi Finale realizzata da Barbara Mugnai (Polimoda 1995)




Grazie professor Lattuada!


 Salone dei Cinquecento (Firenze 1995) Premio Miglior Media Triennale in Design della Moda
 

 ***


L’insegnante mediocre racconta.
Il bravo insegnante spiega.
L’insegnante eccellente dimostra.
Il maestro ispira.

  - Socrate -
  

  

Questo post è dedicato a

 Alberto Lattuada
Giuliana Dauphinè Griffo
Karen Livotto

miei indimenticabili grandi Maestri


Con infinita riconoscenza,
 Prof. Barbara Mugnai




***


Tutti gli incontri con altre persone sono esperienze
e tutte le esperienze sono legami eterni. 
Marlo Morgan 





6 commenti:

  1. sei un portento...una persona ammirevole.
    Fortuna possiede chi ha l'onore di esserti vicino

    giulia

    RispondiElimina
  2. Straordinario post... Un grande maestro non può che essere ricordato con riconoscenza ...brava Barbara
    Gio

    RispondiElimina
  3. Vorrei che questo post non finisse mai...
    Annalisa

    RispondiElimina
  4. Non sapevo di questi suoi disegni, così freschi e spontanei…
    E che bella la foto dove siete insieme
    Brava Barbara!
    Flora

    RispondiElimina
  5. Mi sono messa a piangere, sono qui davanti al monitor con gli occhiali di riserva - troppo trasparenti - e faccio finta di avere prurito agli occhi. Quanti ricordi, quanta grande bellezza! Grazie Barbara, per i tuoi post, per essere l'insegnante che sei, per essere stata la collega che eri, l'amica che sei, mi sembra di averti conosciuta là, fra le telette della Livotto, e invece sei arrivata dopo.
    Ti abbraccio forte e abbraccio forte anche loro ovunque siano!

    RispondiElimina
  6. Quanta emozione in questo post!!!
    e quanta ricchezza...
    di talento,
    di riconoscenza,
    di passione <3

    RispondiElimina

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!