giovedì 6 giugno 2013

[ ABBI CURA DI TE ]




[...] 

Gli viene in mente 
la qualità inebriante dell'attenzione
...

 Dice - 

Alla fine tutto si riduce a una richiesta 
o a un'offerta di attenzione.

L'attenzione di cui hai bisogno 
e l'attenzione che dai,
l'attenzione che cerchi di ottenere con la tenerezza 
o di strappare con la prepotenza.

L'attenzione che regali 
o che compri,
che vendi o che baratti.

Possiamo chiamarla in altri modi 
a seconda delle sue qualità specifiche,
chiamarla amore 
o amicizia 
o ammirazione o interesse
o curiosità o devozione
 o passione o mania o voglia 
o quello che ti pare.

Ma alla fine, 
se riduci tutto ai termini essenziali,
è solo 
una richiesta o un'offerta 
di attenzione. 

...

Eppure 
c'è qualcosa di terribilmente umano
in questo bisogno disperato di attenzione.

C'è l'essenza di quello che siamo, 
forse.

[...] 

piccoli specchi, 

che riflettono frazioni di luce dell'Universo 
a cui dare attenzione.








Lo sapevi che...

Attenzione

deriva dal latino: [attentus] 
da [attendere] attendere,
 a sua volta composto da 
[ad] e [tendere] tendere verso.
 "L'atto con cui la mente si rivolge ad un oggetto"

 ***

..e leggi qua sotto quali sono i sinonimi 
della parola Attenzione...

Riguardo
Cura
Cortesia
Garbatezza
 Concentrazione 
Accuratezza 

 ***

Interessante, non è vero?

Adesso, 
prova a giocare con me..

 Scegli un sinonimo fra quelli sopra elencati
 e prova a sostituirlo
nel brano appena letto
 e senti
cosa accade rileggendo il brano.

... potere magico delle parole ...

io ho scelto la parola

CURA

...


Gli viene in mente 
la qualità inebriante della CURA

 Dice - 
Alla fine tutto si riduce a una richiesta 
o a un'offerta di CURA.

La CURA di cui hai bisogno 
e la CURA che dai,
la CURA che cerchi di ottenere con la tenerezza 
o di strappare con la prepotenza.

La CURA che regali 
o che compri,
che vendi o che baratti.

Possiamo chiamarla in altri modi 
a seconda delle sue qualità specifiche,
chiamarla amore 
o amicizia 
o ammirazione o interesse
o curiosità o devozione
 o passione o mania o voglia 
o quello che ti pare.

Ma alla fine, 
se riduci tutto ai termini essenziali,
è solo 
una richiesta o un'offerta di CURA
...
Eppure 
c'è qualcosa di terribilmente umano
in questo bisogno disperato di CURA .

C'è l'essenza di quello che siamo, 
forse.

...piccoli specchi, 

che riflettono frazioni di luce dell'Universo 
a cui dare CURA.

 ***




Regalati attenzione.
Abbi cura di Te.

Buona giornata,

Mug



***



[ Gli sciocchi agiscono distrattamente. Il saggio invece 
custodisce l'attenzione come il suo tesoro più prezioso]

Siddhārtha Gautama Buddha,  Versi della Legge, III sec. a.c
 

15 commenti:

  1. Bellissimo post...........ci voleva per me questa mattina!!!! Io sceglierei la parola "riguardo".......
    Grazie!!!!
    Piera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Piera per aver "giocato" insieme a me!
      Un grande abbraccio
      Mug

      Elimina
  2. Anch'io, come Piera ho scelto "riguardo". Mi dà l'idea di un avvicinamento all'altro in punta di piedi, un toccare l'altro con delicatezza..
    Grazie per la riflessione mattutina :)
    S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che bell'espressione "avvicinamento all'altro in punta di piedi"...
      Grazie a te per questo deliccato commento Silvia!
      Un saluto
      Mug

      Elimina
  3. Così si che si comincia bene la mattinata! Grazie per gli spunti sempre nuovi e sempre vitali! Buona giornata Mug cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Eugenia per essere passata a trovarmi!
      Mug, felice di aver condiviso con te nuovi spunti

      Elimina
  4. Curioso come la parola "cura" nel testo del post suoni un po' diversa dalla bellissima espressione abbi "cura" di te. Probabilmente nel post la "cura" viene o dovrebbe venire dagli altri verso di te, la frase è invece un invito ad essere tu stesso "attento" a te.
    Il termine cura poi può avere significati diversi e più ampi della parola attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...saggia riflessione Ambra...Grazie!
      Sì, regalarci CURA e ancor di più che regalarci solo attenzione...
      Un grande abbraccio
      Mug

      Elimina
  5. ADORO Andrea De Carlo, e questo tuo post è molto poetico, come sempre;)
    ... Io scelgola parola CORTESIA perchè trovo che di questi tempi stia scomparendo ....
    Complice il lavoro che faccio(che mi porta a contatto con gli altri tutto il giorno) ed il fatto che ultimamente sto andando dentro e fuori dall'ospedale, credo che le giornate di tutti passerebbero più serene se si avesse un po' di cortesia anche verso gli sconosciuti ... CORTESIA per la commessa al supermercato, per il barista dietro il bancone o l'anziano sull'autobus ...
    Pam pensando all'educazione che va scomparendo ....
    http://amaisondoux.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Pamela, GRAZIE!
      il tuo commento mi ha fatto molto riflettere..
      Ho provato a giocare con TE e in effetti la parola CORTESIA genera un'emozione ancora diversa ...direi di delicata ed avvolgente bellezza...
      Hai ragione, avendo cura e attenzione di aggiungere un po' di CORTESIA nei gesti e nelle parole si può pensare di cambiare il mondo.
      Un grande abbraccio
      Barbara

      Elimina
  6. Ma che meraviglia questo post!!!
    belli anche i messaggi...
    un piacere e una coccola per il anima queste parole!
    un abrazo grande
    Anabella
    my washi tape

    RispondiElimina
  7. Dopo la lettura di questo post così emozionante, alla volta delle 0.45 posso chiuder la luce, certa che il sonno sarà dolce. Io pure ho scelto cura...

    RispondiElimina
  8. Anch'io ho scelto la parola cura, cara Mug: è la parola che continua a girarmi intorno in questi ultimi giorni....insieme a luce e leggerezza. Grazie, di questo bel post, ho idea che davvero siamo sulla stessa frequenza dell'universo.
    un cuor gioioso per tutto il dì!
    StefaniaB

    RispondiElimina
  9. Mi vengono in mente le costanti attenzioni che bisogna rivolgere ad un figlio, il sonno ,la merenda, i sorrisi, i giochi, ma anche i no...sempre ,in ogni momento un bimbo si cura...si accudisce..poi da adulti perdiamo la consapevolezza che abbiamo comunque bisogno di attenzioni...di cure..diverse certo ma sempre cure.
    Un bacio Miss Mug ti porto al cottage

    RispondiElimina
  10. ancor rpima di leggere..
    tu pensa....
    ho scelto la parola cura...

    Sempre in sintonia con te..
    hai sempre quel pensiero che mi rispecchia molto,
    hai sempre un pensiero che inaspettatamente arriva e che magari volevi proprio sentire..

    E' sempre un piacere leggerti Barbara..
    Un bacio!
    Laura

    RispondiElimina

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!