venerdì 18 gennaio 2013

[ Il valore di una Wish List ]

Hai presente quando un'idea, un desiderio, una voglia
ti gira in testa per giorni e giorni, 
per mesi e talvolta per anni?
Rimane lì in standby nella Wish List,
congelato in quel limbo creativo, 
bloccato in quel cassetto magico 
dove si radunano TUTTI i desideri da realizzare:
piccoli, grandi... non importa.
Sono sempre i tuoi desideri.


Così qualche sera fa, ho aperto il cassetto, 
preso in mano la mia Wish List,
 scelto un desiderio.

"Realizzare una  poesia dorsale" 
Cos'è? Come si fa?
Bastano dei libri, 
tanta voglia di giocare con le parole 
e un po' di fantasia.
Collegando creativamente fra loro i titoli dorsali dei volumi
si riescono a comporre poesie,
creare storie, 
liberare l'immaginazione.

Il risultato può essere davvero interessante
o talvolta discutibile.. come nel mio caso.. ahah
ma sono troppo felice di averlo fatto!
Sì,
ho realizzato un desiderio,
l'ho depennato dalla mia Wish List.

E' stato come aprire le dita,
alzare gli occhi al cielo,
e liberare il palloncino.
Che soddisfazione...!






***
Come la prima volta
la magia degli eventi
(porta a) vita nuova
***





***
Tutto il mondo è un palcoscenico
ogni cosa è illuminata
(da) mille splendidi soli
***

 

***
Và dove ti porta il cuore
correndo con le forbici in mano
sulla strada
***





***
Fai bei sogni
nel momento
spingendo la notte più in là
***






Questo post lo dedico alla piccola Alice Pyne
e la ringrazio di cuore
per avermi ricordato il valore straordinario 
di una semplice Wish List. 

Non è importante cosa desiderare,
non è importante la dimensione del desiderio,
non è importante cosa pensano gli latri del nostro desiderio.

E' importante il valore 
che ogni singolo desiderio ha per noi.
Parte dall'ombelico,  passa per il cuore
 e rimane in vibrazione dentro di noi.
Per questo merita tutta nostra attenzione,


tutta la nostra energia
tutta la nostra determinazione
qualunque esso sia. 

Perchè la cosa più importante
è fare di tutto per 
REALIZZARLO.



Buon weekend!
Mug

17 commenti:

  1. Ma che meraviglia Mug! Non sapevo delle poesie dorsali. Ci voglio provare anch'io! Chissà cosa viene fuori curiosando tra i miei libri di cucina! Sarà un esperimento interessante! ;) ti auguro un buon fine settimana. vado a curiosare sulla mia wish list :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmh che esperimento interessante con i libri di cucina... poesia culinaria!
      Grazie Ale per il tuo commento e per la stima e l'affetto che sempre mi dimostri!
      Un grande abbraccio
      Mug

      Elimina
  2. Molto interessante questo esperimento di poesia dorsale
    grazie
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Mari per essere passata di qua..Sei sempre benvenuta!
      Buon weekend
      Mug

      Elimina
  3. Quasi degli Aiku.... :) bellissimo questo tuo desiderio!!!
    una radiosa giornata
    StefaniaB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione Stefi.. assomigliano agli Aiku che per altro adoro, quindi perfettamente in linea con il mio gusto.
      Grazie per il tuo commento, sono felice di leggerti!
      Mug

      Elimina
  4. Che meraviglia e che splendida ispirazione questa della poesia dorsale!
    Bellalullo

    RispondiElimina
  5. fare di tutto per realizzarlo questo mi piace, perchè il pensiero gira e rigira dentro di noi..ho scoperto una cosa che non sapevo ti ringrazio di cuore
    ti abbraccio monica

    RispondiElimina
  6. wow! che bello! Mi emoziona molto questa ri-considerazione dei desideri!
    Magica la poesia dorsale!

    RispondiElimina
  7. La poesia dorsale....ho imparato un'altra cosa e mi piace!!!

    RispondiElimina
  8. un'unica parola: stupende!!! e a dirti il vero trovo questa "tecnica" molto "ispirevole" ^_^

    RispondiElimina
  9. Bellissimo! E le tue poesie dorsali sono ben riuscite! Non conoscevo questo modo di far poesia. Ciao e piacere di essere approdata qui!

    RispondiElimina
  10. verissimo...ed è indiscutibile il tuo titles novel;)))))))))))

    un caro saluto

    giulia

    http://loveforshabby.blogspot.it/

    RispondiElimina
  11. Ho incontrato la poesia dorsale qualche anno fa e organizzai un concorso nel mio paesello..ne uscirono delle belle. Sei stata bravissima, sembra facile ma non lo è poi così tanto!

    RispondiElimina
  12. le poesie dorsali proprio non le conoscevo!con le migliaia, e non esagero, di libri che possiedo posso scrivere un'enciclopedia!bravissima!

    RispondiElimina
  13. Mi piace questo giochino,lavorando in libreria avrei modo di sbizzarrirmi...ne ho sempre tantissimi per le mani ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lavori in una libreria...che meraviglia! Immagino addirittura un workshop pomeridiano dedicato alla poesia dorsale... chissà che bei risultati!
      Grazie per il tuo commento
      Mug

      Elimina

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!