mercoledì 26 settembre 2012

[ Come macarones... ]


Essere insegnante
è una fortuna, un privilegio,
un lavoro di grande responsabilità.


Comunicare e trasmettere un'arte o un sapere
richiede passione e dedizione,
energia e costanza
professionalità ed empatia,
autorevolezza ed entusiasmo.


Interagire con 
studenti e studentesse poco più che ventenni 
è una sfida quotidiana.
Loro sono 
m.u.m
"materiale umano morbido":

Delicati, colorati, tutti diversi.
Ognuno di loro è unico, speciale, inimitabile
e merita attenzione...
proprio come i macarones di Laduree


 

Photo by me@copyright




Photo by me@copyright






Photo by me@copyright
 


E' ai miei studenti 
presenti, passati e futuri 
che dedico questo post 
ricordando loro 
(e sopratutto a me stessa)

che

"Noi siamo 
quello che facciamo, 
sempre.
L'eccellenza non è un atto 
ma un'abitudine."
Aristotele



***

Buon Lavoro a tutti voi!


Prof. Barbara Mugnai 


docente presso




***
 

23 commenti:

  1. che bello leggere queste parole scritte proprio da una prof. insegnare è una vera e propria missione e si rischia di fallire se non spinti dalla giusta dose di sana passione. purtroppo si incontrano pochi insegnanti che condividono il tuo pensiero... per i più insegnare è un lavoro come un altro...
    :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Veronica per il tuo commento!
      Ho scoperto, dopo averlo scelto, che insegnare è' un lavoro che mi dà molto SENSO: questo è ciò che per me conta di più.
      Buona giornata!
      Mug

      Elimina
  2. Insegnare è un arte che si impara da piccoli, curiosi studenti incapaci di mettere da parte i dettagli, tu eri così MUG, ostinata sui piccoli particolari che vedevi solo tu... fortunati i tuoi studenti, davvero. E mi viene da piangere perché mi sembra ieri che i tuoi occhioni blu mi hanno guardato la prima volta con curiosità...appunto (avevo il set giacca/shorts verde pisello...)
    E ora insegni
    E sei pure brava
    E questo "c" di tempo che corre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Bibi,
      ho imparato (abbiamo imparato) questo mestiere da insegnanti come Karen Livotto, Giuliana Dauphinè, Alberto Lattuada.
      Continuo ad imparare ascoltando i discorsi di Steve Jobs, Michelle Obama, Ken Robinson e tanti altri ancora.
      Mug,
      felice di leggere ogni tuo commento

      PS: come dimenticare il tuo tailleur.. che subito evoca il tanto desiderato servito Citron di Wedgwood!

      Elimina
  3. Fortunati i tuoi ragazzi ad avere un'insegnate "speciale" come lo sei tu...Le tue parole lo dimostrano! .... J'adore Ladurée ....bacissimi Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sara per il tuo commento!
      A presto
      Mug

      Elimina
  4. Ciao Barbara, piacere di conoscerti.
    incuriosita sono venuta subito a "sbirciare" nel tuo blog ed è stata una bella scoperta.
    Tornerò spesso a trovarti. A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luli!
      Mug,
      felice di trovare il tuo commento

      Elimina
  5. Cara Mugita le tue parole mi hanno emozionato, penso che avere una prof come te che ama il suo lavoro sia una grande fortuna per tutti i tuoi alunni... complimenti foto bellissime cariche di colore e sentimento.
    Baci alla prof
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia,
      detto da te che curi il tuo B&B con amore e passione vale doppiO!
      Un grande abbraccio
      Mugita

      Elimina
  6. Uff, lo sapevo che dovevo preparare il mio quadernetto e prendere appunti, perché da una persona speciale come te si può sempre imparare qualcosa....vorrei che gli insegnanti di Martina avessero anche solo una briciola del tuo spirito! Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elli, sono sempre così felice di leggere i tuoi commenti..
      Per fortuna non sono la sola a fare questo lavoro con passione! Sono sicura che anche Martina troverà sulla sua strada un "inspiring teacher" come è stato per me.
      Un grande abbraccio
      Mug, versione Prof.

      Elimina
  7. Che belle parole!I tuoi studenti presenti,passati e futuri sono veramente fortunati ad avere una prof come te!
    Un abbraccio
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari!
      un abbraccio agrande anche a te!
      Mug

      Elimina
  8. Fortunati i tuoi ragazzi ma fortunate anche noi a incontrarti, ci vediamo presto!
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie MOnica per il tuo commento!
      A presto
      Mug

      Elimina
  9. ... i tuoi studenti e la tua università sono MOLTO fortunati ad avere TE!....
    So l'energia e lo sforzo che comporta "insegnare e parlare".
    Con ammirazione
    Cata

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Averla avuta come insegnante, anche se per così poco, è stata una grazia infinita. E' veramente raro incontrare persone così appassionate e così desiderose di trasmettere agli altri. Meraviglioso. Grazie. Lei è proprio un grande esempio.

    Un abbraccio

    Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Susanna, grazie di cuore per il tuo commento.
      E' stata una meravigliosa settimana ed il tuo e vostro entusiasmo hanno fatto la differenza. Anche per me.
      Grazie!
      Prof.Mugnai, insegnante per passione.

      Elimina
  12. Ciao Barbara,
    i tuoi studenti sono fortunati ad avere un'insegnante così sensibile....moooolto raro!
    Brava, continua così e raccoglierai fiducia, stima e sarai sempre nel cuore di tutti loro!
    Bogomilla

    RispondiElimina
  13. Hai ragione cara Barbara insegnare è un atto di grande responsabilità e ti ammiro molto per il coraggio e la passione con cui lo fai. Avrei amato un'insegnante come te.
    Un abbraccio
    laura

    RispondiElimina

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!