venerdì 17 febbraio 2012

Pastori in Mongolia....? No, transumanza nel Monferrato!

Avete presente quelle scene da film o da pubblicità?
Quando guidando la macchina,
veleggiando fra le colline,
 chiaccherando o canticchiando,
giri una curva e all'improvviso ti attraversa la strada...
 un gregge di pecore!
Ahahah!- direte voi-
nel 2012 ci sono ancora le pecore che attraversano la strada?!
Sì, proprio così, con tanto di pastori, pecore, agnellini, cani, asini e capre al seguito!
E non sto parlando delle distese infinite della Mongolia
ma delle dolci colline del Monferrato.
Non ci credete?!?
Guardate qua!

Photo@BarbaraMugnai

Si chiama
transumanza
ovvero
‘trasferimento del bestiame in estate ai pascoli della montagna e in autunno al piano’ 
(1932, G. Pontecorvo, cit. in Gloss. cons.; per il DEI e il VEI: 1900 ca., O. Marinelli).
Deriva del latino
humu(m) ‘terra’ (V. inumàre),
 ‘andare attraverso (trans) le terre' 
 (alla ricerca di pascolo) 

Ed il quadro si fa ancora più suggestivo e magico
se le terre attraversate sono abbondantemente coperte di neve!


Photo@BarbaraMugnai


E' incredibile.
Mi sento al posto giusto lì nel mezzo.
Forse perchè mi sento un po' nomade,
forse perchè mi sento in continua transumanza,
o forse perchè sono un po' capra
e perchè adoro fotografare,
(quindi sono una capra fotografa o una fotografa capra!).
E' tutto così perfetto, così naturale, così vero.
L'odore inconfondibile,
il colore della lana,
i gesti dei pastori, 
i versi degli animali,
sono sempre gli stessi.
Da sempre.


Photo@BarbaraMugnai

Scene vere.
Autentiche.
D'altri tempi.
Nel nostro tempo.

Mug,
in continua transumanza


***
"Your deepest roots are in Nature.  
No matter who you are, where you live, or what kind of life you lead.
You remain irrevocably linked with the rest of creation. "
Charles Cook
***

9 commenti:

  1. Tanti anni fa appena arrivata qui in Italia anche io mi sono trovato in mezzo ad una gregge di capre...ero in bici e ho pensato: e adesso? complimenti Per le foto e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Hanne! Se chiudo gli occhi mi sembra di vedere te con la tua bici in mezzo al gregge...aah, sarebbe una fotografia meravigliosa! Mug

      Elimina
  2. Stessi gesti, stesse tradizioni da secoli, è così rassicurante!
    Anche qui nell Biellese assistiamo spesso a scene di questo tipo, grazie a Dio.

    Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così Fra...e' davvero rassicurante! Mug

      Elimina
  3. Da noi , nella campagna della pianura padana a pochi km dalla grande Milano spesso viviamo scene di questo tipo!Noi ne abbiamo qualcuna di una razza belga di dimensioni più ridotte.Tra poco nasceranno i primi agnellini!Sono proprio da vedere:tenerissimi!
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello Mari che si veddano ancora queste scene! Siamo fortunate, perchè ci riportano alla vita vera.
      Aspetto le foto degli agnellini
      ^___*
      Mug

      Elimina
  4. Bellissimi soggetti da fotografare! Belli questi scatti. Grazie per passaggio su PMQ :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te PMQ! Belli questi incontri nel web!
      Mug

      Elimina
  5. Questi scatti mi piacciono molto. Buon lavoro e grazie per essere passata sul mio blog, mi ha fatto piacere scoprire il tuo. :)

    RispondiElimina

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!